un Click per ascoltare!

Il Maine Coon de noantri


11º
Brontolo

Pare che sia di taglia piccola, ma molto bellino, pelo lungo lungo ruggine intenso, a fine estate il colore carico della nocciole appena mature, occhi del colore del mare a settembre. Ahi, sto diventando poetico, il fatto è che il mare mi manca tanto. Mi riprendo. Lui è nato qui, figlio di una gatta avventizia che non hanno fatto in tempo a sterilizzare. La Zia in anni lontani è stata un po’ imprudente nel non sterilizzare subito le gattine arrivate qui, adesso ha imparato e nulla sfugge. Però a suo discapito bisogna dire che si è sempre sempre fatta carico dei gattini nati qui. Una sola volta, tanti anni fa, ha dato in adozione due fratellini destinati a far compagnia ad un bambino malato).
Si narra che che il nostro da piccolo non stesse mai zitto, per questo e per la stazza non proprio gigantesca il nome Brontolo. E’ un tipo affettuoso, molto ronfoso e capace di grandi slanci ma al tempo stesso facile allo spavento. Come molti rossi pelosi, pare, soffre di gengivite cronica, e siccome la bocca gli fa male, gode di determinati privilegi. E’ esonerato dalla pulizia del pelo e del sedere, cose alle quali deve provvedere la Zia, e fin qui non è che mi importi molto. L’altro privilegio è che viene nutrito separatamente con cibo umido, che a noi tutti piace molto di più delle crocchette. Il fatto è che spesso, a fine pasto, lo sorprendo a sgranocchiare le crocchette rimaste nelle scodelle dei gatti comuni. Secondo me, è un gran paravento. Ma non faccio la spia, io.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Il 21º gatto

My Work Talks

Via Degli Ulivi
Città Sant'Angelo

Contatti

Telefono: +39 331 4599342
Email:

un Click per ascoltare!
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Cookie Policy