un Click per ascoltare!

Detto { Bobbò }


Ross Marino

Pare che sia un rosso DOC, di quelli con le strisce più scure che formano una M sulla fronte. E’ robusto, tarchiato, con un’aria da bulletto e le pieghe che gli si formano sulla nuca nei mesi invernali. Non so se c’era prima lui o il gatto dei racconti di successo, ...
#A Streetcat Named Bob, fatto sta che dicono che si somigliano come due gocce d’acqua. Va in giro a vantarsi che è lui sulla locandina del relativo film, ma vai a dirglielo che è solo un fotomontaggio fatto da un bravissimo grafico amico della Zia #Alessandro Cortina, #Artcat: il tuo gatto dappertutto, che fa questo genere di cose per beneficenza ai gattili.
Si narra che un bel giorno è semplicemente comparso in giardino, sbucando da una siepe di rosmarino (perciò inizialmente il suo nome ufficiale era Ross Marino, presto abbandonato per Bobbò, probabilmente in omaggio al più celebre collega).
Era già adulto e per niente malmesso, anche se veramente ciccione ci è diventato in seguito. Quindi tecnicamente non è stato abbandonato. L’anno prima, in primavera, si era affacciato per qualche giorno, probabilmente per vedere se c’erano delle belle signorine, e se il cibo era di suo gradimento, poi era sparito, per poi tornare quattro anni fa. Ha proprio capito che qui si poteva stare bene ed ha deciso di propria volontà di trasferirsi qui . La Zia ha fatto pure un appello su facebook per trovare la sua eventuale famiglia di origine, ma non ha risposto nessuno.
Dentro casa è di temperamento buonissimo, ronfa come un trattore appena si avvicina alle persone e si avvicina facilmente anche agli sconosciuti, basta che intuisca che sono amici dei felini. Però, anche se gli hanno tagliato le palline, quando decide che deve uscire, per difendere con le unghie con i denti il territorio da un gattone nero inafferrabile che lo insidia da più di un anno, manifesta appieno la sua anima randagia e non c’è verso di trattenerlo. Si capisce che Bobbò è un tipo scafato, ma la Zia si spaventa sempre se la sera non si presenta per cena e si mette cercarlo come una disperata, e più di una volta ho sentito che piangeva. Lo Zio si scoccia perché sta tiritera si ripete abbastanza spesso. Finora è tornato sempre.
  • 1
  • 2
  • 4
  • 5
  • 6

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Il 21º gatto

My Work Talks

Via Degli Ulivi
Città Sant'Angelo

Contatti

Telefono: +39 331 4599342
Email:

un Click per ascoltare!
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Cookie Policy